Cortesi Gallery a Raccolta Lercaro

Bildung: Arte contemporanea tra Esperienza e Conoscenza

A cura di Ilaria Bignotti e Andrea Dall’Asta SJ

26 Gennaio – 19 Marzo 2017
Opening: venerdì 27 gennaio 2017, dalle ore 18 alle 21

Artisti: Agostino Bonalumi, Alberto Biasi, Enrico Castellani, Dadamaino, Maurizio Donzelli, Walter Leblanc, Heinz Mack, Gianfranco Pardi, Francesca Pasquali, Henk Peeters, Ivan Picelj, Otto Piene, Paolo Scheggi, Grazia Varisco.

Bildung è un concetto filosofico che viene stabilmente definito nella cultura tedesca di fine Settecento, tra Illuminismo e Romanticismo, per descrivere il processo di formazione dell’uomo moderno, sia attraverso il ricevere dall’esterno conoscenze e influenze, sia attraverso la personalerielaborazione dell’esperienza personale.
Un tema che ritorna con pregnanza nella seconda metà del XX secolo, quando gli artisti esponenti delle nuove avanguardie artistiche internazionali, programmate, visuali e cinetiche, intendono i loro lavori quali strumenti fondamentali di formazione e definizione di una coscienza estetica nuova, invitando il pubblico a fare dell’opera uno stimolo di esperienza conoscitiva, chiedendogli di essere fruitore attivo e non solo passivo spettatore.
Temi perfettamente in linea con Raccolta Lercaro, luogo privilegiato di riflessione sul valore dell’opera d’arte quale strumento di formazione e crescita spirituale dell’uomo.
Attraverso questa chiave di lettura si snoda il percorso che Cortesi Gallery ha sviluppato con la curatela di Ilaria Bignotti e di Andrea Dall’Asta SJ, direttore della Raccolta Lercaro, formato da sedici opere di altissimo livello, ciascuna diversamente capace di condurre il visitatore in una empatia relazione con l’immagine, in un percorso di stupore e bellezza, esperienza e conoscenza.
Attraverso il processo della Bildung intesa come formazione e scambio reciproco tra artista, opera, spettatore, il percorso mostra come alcuni dei lavori esposti contengano una forma in atto, ovvero una forma definita nella sua pienezza: dalle metafisiche estroflessioni del Bianco di Agostino Bonalumi alle trame vibranti della Superficie bianca di Enrico Castellani, alla Intersuperficie curva di Paolo Scheggi; dalle due opere di Ivan Picelj, Leukos2 neg e Wertho, quest’ultima straordinariamente prestata dal Museo di Arte Contemporanea di Zagabria e che ha dato il patrocinio alla mostra, proseguendo nella collaborazione avviatasi con la mostra personale dedicata da Cortesi Gallery a Ivan Picelj a Londra e a Lugano nel 2016, alle ipotesi architetturali dell’opera di Gianfranco Pardi, fino alle ricerche visuali semplici/complesse di Grazia Varisco.
Altre opere invece contengono una forma in potenza, che diventa piena e completa solo attraverso la capacità del fruitore di completarla e definirla con la sua esperienza, in un dare-ricevere che è insito nell’idea stessa di Bildung: dall’iconica Rasterbild di Otto Piene, alle argentee trame di fili intessuti del lavoro 62.10 di Henk Peeters, fino alla magmatica Dynamische Form di Heinz Mack.
Ma anche, nel Rilievo ottico dinamico di Alberto Biasi, e nel raffinatissimo Mobilo-Statique di Walter Leblanc e ne La ricerca del colore di Dadamaino.
Mirror di Maurizio Donzelli e due opere di Francesca Pasquali – Frappa, opera entrata nelle collezioni del Patrimonio Gruppo Unipol e gentilmente prestata per la mostra, e New Baroque – completano la mostra con linguaggi artistici di generazioni successive rispetto a quelle degli anni’60, la cui presenza non vuole essere meramente “evolutiva” ma interrogativa sul significato dell’arte storicizzata dalla prospettiva del presente, in una continua esperienza che è crescita e dialogo tra le persone e le opere.


Raccolta Lercaro
Via Riva di Reno 57
40122 Bologna
Tel. +39 051 6566210-211
segreteria@raccoltalercaro.it
www.raccoltalercaro.it

Under the patronage of
Museum of Contemporary Art, Zagreb

In collaboration with
CUBO, Centro Unipol Bologna
as part of ART CITY Bologna in conjunction with ARTE FIERA